Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for dicembre 2009

…ed in effetti la statua è inquivocabilmente quella di Cavour, ma sulla destra manca qualcosa… ah, sì, il palazzo dei Giornali, opera di Giovanni Muzio (costruito negli anni 1937-42 e voluto da Benito Mussolini). Il palazzo “svizzero” verrà inaugurato invece nel 1951 (la “casa bassa”) e nel 1952 (la “torre”).

La prospettiva della foto inquadra i giardini pubblici indicativamente dagli archi di Porta Nuova i quali, dal lato verso la piazza Cavour, hanno un tabernacolo con la “Madonna con Bambino fra i Santi Ambrogio, Gervasio e Protasio”. Probabilmente in tanti non lo avranno mai notato… forse ogni tanto converrebbe – magari la domenica mattina – prendere la bicicletta, con la macchina fotografica al collo e via… a fare i turisti nella nostra bellissima città.

(altro…)

Read Full Post »

…potete ammirare il naviglio che scorre alla vostra destra.

E quello che si vede all’incrocio è corso Italia, strada aperta nel 1910 . Già perché consultando un po’ di carte avevo visto che lì in zona doveva esserci una certa “contrada San Celso” dove aveva sede una delle carrozzerie più importanti di Milano: la carrozzeria Castagna che ha “vestito” non solo le macchine più belle come le Isotta Fraschini, ma anche le carrozze della Real Casa Savoia (stiamo parlando del 1849).

(altro…)

Read Full Post »

Come oramai tutti sappiamo l’attuale stazione Centrale è in funzione dal 1931 ed è una stazione di testa, ossia i treni una volta entrati in stazione ne devono uscire retrocedendo.

La precedente stazione Centrale, quella nell’immagine a lato era invece passante, ossia i treni transitavano parallelamente al fabbricato viaggiatori. Ho recuperato una piantina della zona della vecchia stazione Centrale che colloca il fabbricato viaggiatori (FV) nell’attuale piazza della Repubblica (che nel 1931 e anni precedenti non era ancora ovviamente stata proclamata) all’epoca chiamata  “piazzale Stazione Centrale”  e che dopo la demolizione della stazione assunse il nome di piazzale Fiume, mentre sul lato opposto, cioè verso la via Vittor Pisani, era ubicata la piazza Miani. (altro…)

Read Full Post »

Il 7 dicembre non poteva certamente mancare un accenno al nostro santo patrono, S.Ambrogio, vescovo di Milano dal 374 al 397 anno della sua morte. Un ulteriore motivo (personale) per scrivere oggi questo post, è per ricordare mio papà, anche lui di nome Ambrogio.

Questa immagine, a giudicare dalla vettura circolante, deve essere degli anni trenta e comunque sicuramente dopo il 1927-1930, anni di costruzione del Sacrario dei Caduti milanesi che si intravede sul fondo. Il progetto del Sacrario è di Giovanni Muzio.

(altro…)

Read Full Post »

Il naviglio della Martesana che proviene dalla Gobba oggi percorre sotto il manto stradale tutto il Melchiorre Gioia, fino ad arrivare in via San Marco, dopo aver ricevuto parte del flusso del Seveso (all’altezza di via Giacomo Carissimi) e dopo aver originato il Redefossi in corrispondenza dell’incrocio con i Bastioni di Porta Nuova.

(altro…)

Read Full Post »

Corso Buenos Aires all'inzio del 1900

Corso Buenos Aires all’inizio del suo percorso con visibile la via Lazzaro Spallanzani. A giudicare dal tipo di vetture dei tram la fotografia risale ai primi anni del ‘900.

Sicuramente, anche se poco visibile , quello che incuriosisce è il passaggio dei treni in quello che attualmente è viale Tunisia (che all’epoca della foto probabilmente si chiamava ancora viale Regina Elena).

Quello che so, per racconti di persone che hanno vissuto quel periodo, i treni provenienti da ovest (diciamo il fascio di Certosa) arrivati all’attuale stazione di Porta Garibaldi, proseguivano sul terrapieno delle Varesine (oggi oggetto di nuove costruzioni), passavano su un ponte in via Galileo Galilei e quindi proseguivano, sempre in sopraelevata lungo viale Regina Elena / Tunisia fino a passare sul ponte che vediamo nella fotografia.

(altro…)

Read Full Post »

« Newer Posts