Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘stazioni e ferrovie’ Category

Se c’è un luogo a Milano che ha sempre suscitato interesse sia per la sua configurazione che per la sua storia è proprio l’attuale piazza della Repubblica.

Fino al periodo di dominio degli austriaci, l’area in esame – che è fuori dalle mura spagnole  – era sede di cascine e osterie, come documentato dalle mappe dell’epoca: cascina Gandolfina, cascina Cusanella, cascina della Misericordia, cascina Campo de’ Fiori.

(altro…)

Read Full Post »

Già il nome era tutto un programma.

Con la fama che si era fatto negli anni, nessuno osava passare sotto al ponticello passata una certa ora, e cioè da quando l’imbrunire della sera avanzava…

(altro…)

Read Full Post »

Sono passati solo poco più di cinquant’anni da quando non “sbuffa” più, ma rappresenta tuttora uno di quei simboli che la maggior parte dei milanesi “ricorda”, almeno nel nome.

Di sicuro col passare degli anni molti ricordi perdono di nitidezza e così si rischia di non far conoscere alle nuovissime generazioni una parte importante del nostro recente passato. Ecco perché oggi parliamo di lui, del mitico gamba de legn’.

(altro…)

Read Full Post »

E’ certamente uno dei simboli più caratteristici di Milano, quello che per primo molte persone vedono arrivando nella nostra favolosa città.

La sua storia è strettamente legata ad un periodo molto “effervescente” del nostro passato recente: la prima guerra mondiale, il ventennio fascista, la crescita che la nostra città stava vivendo sia in termini di abitanti che di estensione territoriale; non dimentichiamoci che tra il 1918 e il 1923 vennero annessi al Milano oltre una ventina di comuni limitrofi e frazioni annesse, come Affori, Crescenzago, Greco, Turro, Lambrate e il Vigentino tanto per citarne qualcuno. (altro…)

Read Full Post »

La piazza, in esame oggi, prende il nome dalla omonima chiesa eretta tra il 1881 e il 1885 intitolata a san Gioachimo che – forse non tutti lo sanno – è praticamente il nonno materno di Gesù, in quanto marito di Sant’Anna e quindi padre di Maria. La piazza, sebbene diversa rispetto a come la conosciamo oggi, venne aperta negli anni ’20 (del Novecento, ovviamente) per esigenze di viabilità, mentre in precedenza la chiesa era semplicemente in corrispondenza dell’incrocio della via Galileo Galilei e di via Vincenzo Viviani, con la confluenza della via Ponte Seveso, che si sviluppava sul lato destro della chiesa.

(altro…)

Read Full Post »

Questa immagine se non fosse corredata delle adeguate indicazioni potrebbe risultare difficilmente identificabile.

Si tratta di una vista di corso Plebisciti all’altezza delle vie Giuseppe Compagnoni e Leopoldo Cicognara guardando in direzione di piazzale Susa.

Quella che si intravede sulla sinistra, leggermente ribassata rispetto al piano stradale, è la cascina Acquabella, che occupa lo spazio dove ora è collocato l’edificio che ospita la Standa.

La cascina Acquabella è molto famosa, soprattutto fra gli appassionati della storia di Milano e di coloro che cercano di ricostruire grazie a piantine della città e a ricordi degli anziani, come era strutturato il tessuto urbano nei tempi passati.

(altro…)

Read Full Post »

Cadorna è sempre stato sinonimo di FNM (Ferrovie Nord Milano). Questo anche quando non si chiamava ancora piazzale Luigi Cadorna, bensì semplicemente piazzale Stazione Nord.

Il generale Luigi Cadorna (1850 – 1928) era Capo di Stato Maggiore all’epoca in cui iniziò la prima guerra mondiale e fu il responsabile dell’intervento militare italiano fin dall’inizio del conflitto. Purtroppo la pesante ritirata di Caporetto segnò in modo abbastanza critico, in senso negativo, la sua carriera. Venne “riabilitato”, anche a seguito dei meriti che comunque aveva avuto, solo nel 1924 da Mussolini.

Ad ogni modo il piazzale era, o almeno sembrava a giudicare dalle foto, molto più ampio rispetto ad oggi, anche se – parere personale – l’ago e il filo che oggi “cuciono” la piazza risultano molto simpatici, come pure i giochi d’acqua della fontana (sebbene spesso non sia in funzione…).

(altro…)

Read Full Post »

« Newer Posts - Older Posts »