Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘martesana’

di Fernando Ornaghi

Superata villa Albrighi, si incontrano tre ville costruite probabilmente agli inizi del’900. il Il 19 settembre 1988, una di queste ville fu il teatro di uno dei più efferati sequestri a scopo di estorsione della storia, la vicenda occupò per settimane le prime pagine dei giornali sino alla sua tragica conclusione.

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

La Martesana a Crescenzagodi Fernando Ornaghi

Ad un automobilista concentrato sul traffico di via Padova quella sequenza di ville potrebbe anche passare inosservata, ma in quel breve tratto, meno di un chilometro, dove il Naviglio Martesana scorre a fianco della via Padova, è passata parte della storia d’Italia: imperatori, cardinali, nobili, industriali, inventori, hanno soggiornato in quelle dimore.

(altro…)

Read Full Post »

di Gianluca Macis

I progetti per l’imminente Expo del 2015 spesso parlano di vie d’acqua per raggiungere l’area dove sorgerà il sito; inoltre dai risultati del recente referendum riguardo la valorizzazione dei navigli, i milanesi hanno accolto con grande entusiasmo l’idea di restituire i corsi d’acqua a Milano.

(altro…)

Read Full Post »

Via Padova, una volta strada Provinciale Veneta, è una via che ultimamente ha fatto parlare molto di sè, purtroppo per incidenti in qualche modo connessi alla sua attuale configurazione multi etnica. (altro…)

Read Full Post »

E’ curioso notare quante nuove nozioni si acquisiscono semplicemente approfondendo un po’ cosa si cela dietro i nomi delle vie e delle piazze…

Con oltre 4200 toponomi, Milano ci può raccontare moltissima storia semplicemente camminandoci; e se poi si considerasse anche la quantità di sostituzioni, di aggiunte, di cancellazioni di nomi non so a quale strabiliante numero si arriverebbe. Lo sapete, per esempio che a Milano da pochissimi mesi esiste anche il viale Città di Fiume?

(altro…)

Read Full Post »

Il naviglio della Martesana che proviene dalla Gobba oggi percorre sotto il manto stradale tutto il Melchiorre Gioia, fino ad arrivare in via San Marco, dopo aver ricevuto parte del flusso del Seveso (all’altezza di via Giacomo Carissimi) e dopo aver originato il Redefossi in corrispondenza dell’incrocio con i Bastioni di Porta Nuova.

(altro…)

Read Full Post »